Riscoprire l’acqua calda

Un post telegrafico, per una volta: quanto tempo era che non arrivavo al venerdì dicendo «Thank God is friday?» Forse dal tempo in cui, nella prima fase della mia esistenza di travet, cominciavo il lunedì a contare i secondi che mi separavano dal venerdì sera? Eppure mi sa che non ero, non sono né sarò il solo… Non è una gran scoperta, in effetti.

Cavoli, mi sembra quasi di essere tornato giovane. Anche se, questo concedetemelo, vent’anni  passati a vivere da battitore libero (dire libero professionista mi pareva un po’ ambizioso…) hanno lasciato e lasceranno il segno, sempre.

Certo, mi è capitato anche nel ventennio privilegiato di arrivare al venerdì felice di sapere che mi stava venendo incontro il sabato ma oggi, adesso… insomma, è difficile da spiegare. E va a finire che mi rimetto a far polemiche soprattutto con me stesso. Non mi pare il caso. Grazie a chi passa di qui. Ognuno di voi sappia che facendolo mi fa un regalo. Magari piccino, ma un regalo. Dunque, grazie.

E, soprattutto… Thank God is friday (anche se domani e dopo ci aspettano due giorni senza acqua calda perché ancora una volta il fornitore di fiducia dell’idraulico si è dimostrato personcina ammodino e perbene). Amen. Meglio l’acqua fredda che un calcio… tra i denti. Buon weekend a tutti. E se leggerete passato il weekend, tenetevelo buono per il prossimo.

Ionnighitar


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *