Pensiero flash

Domenica… Ok, è il giorno che il Signore ha chiesto di dedicare al riposo ma soprattutto alla sua gloria e alla santificazione del suo nome.

Sta di fatto che per molti, me in testa, è il giorno peggiore della settimana. primo, perché precede il lunedì e i successivi, e se non ti aspetta qualcosa che ami fare è grigia. Poi, perché undici volte su dieci si riduce a un misto di noia e di ansia che ti rovina il piacere del riposo di cui sopra.

Ch. mi ha visto così così…. non specifico. Mi ha chiesto: «Perché non scrivi un po’?». Già, perché? Qui sta il guaio, grosso. Perché dopo tanti altri desideri e voglie, la quotidianità mi ha strappato anche questa: la voglia di scrivere. E mi fa star male. Mi fa rabbia. Mi urta profondamente che le cose che amo di più che ho sempre amato, che mi hanno sempre dato sprazzi di piacere, per non dire gioia o serenità, ora si scontrano con un muro di cemento. Che pare alzarsi ogni giorno di più. Che pare incurvarsi ad arco verso l’alto e ripiegarsi ad ombrello. Un ombrello minaccioso e pesantissimo.

Sto perdendo la voglia e il piacere di scrivere. Odio questa sensazione. Odio sentirmici inghiottito. Ma si diceva tempo fa… Si deve continuare a sperare? Vedremo. Nella peggiore delle ipotesi potrebbe andare a finire che non raggiunga quota 100 post. Una piccola, insignificante, bruciante, grande sconfitta. Mi toccherà anche questa?

Ionnighitar


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.