Il dado è es(tratto)

Sissignori. È fatta. Dopo lunga riflessione, incertezze, ripensamenti, ponderazione preliminare e concomitante, estemporanea e litoranea, approfondita e margherita… Insomma, mi sono deciso. Si trasloca!
Ho appena registrato un dominio (il nome del sito che compare là in alto o che si digita per raggiungerlo) e presto, direi nel giro di un paio di giorni a dir tanto, quello e solo quello sarà il mio nuovo indirizzo. Grato a WordPress.com per avermi ospitato aggratis per quattro anni quattro, ma era arrivato il momento per fare le tende e camminare da solo.

Cosa cambia? Poco o niente in sostanza per la nutrita schiera dei miei aficionados, che saranno semplicemente risparmiati di qualche lettera nel digitare la nuova “URL” (cioè sempre la solita zuppa, l’indirizzo là sopra), che diventerà “polpetteditaccuino.com”. Semplicemente.

I vantaggi li avrò solo io. Che ormai, scatenato ed inorgoglito dal fatto di avere appreso l’a-b (per il c ci vorrà ancora parecchio) del perfetto webdesigner/webmaster/blogger e di essere riuscito a dare una veste nuova e più vispa al mio angolo di chiacchiere, avrò la possibilità di utilizzare altri strumenti di personalizzazione e costruzione del sito che prima erano off-limits.

Oltretutto, scorrendo nelle mie vene sangue genovese (ne sono, chissà perché, sempre stato orgogliosissimo) e avendo scoperto che uno dei siti di Hosting (ospitalità in rete) papabili mi offriva per il primo anno uno sconto sulla tariffa base del 25% in lettere venticinquepercento, mi son detto: “piatto ricco, mi ci ficco”. Ragazzi, ho risparmiato, a grandi linee, la bellezza di sei eurini sei su base annua, un bel cinquanta centesimi al mese, feste comandate e isole comprese. Hai detto niente!

Bene. Per adesso come vedete il blog è ancora qui. Devo solo capire come spostarlo di là e, a quanto dicono, ci pensano i miei nuovi ospiti americani. Ma per oggi non se ne parla: ho da fare. Però, se non altro, c’è il tempo di comunicarvi per benino dove puntare tra breve se non volete perdervi le ultime polpette. Grazie per la pazienza.

Ionnighitar


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.