E’ doveroso

Appunto. Mi pare doveroso dare qualche aggiornamento a chi, immagino moltissimi, sono in ansia per la questione acquerello. E’ giusto: già hanno perso la notte scorsa nel dubbio, non vorrei avere sulla coscienza altre veglie di angoscia.

Ho prodotto. Mi sono deciso. Quanti mesi saranno passati dallo scoccare della scintilla pittura? Un annetto per stare sul vago? Ecco, non è granché, un annetto, che sarà mai? E dopo un annetto, finalmente, l’elefante ha partorito il topolino. Siete ansiosi? Il soggetto? Ovviamente una delle cascine della val d’Orcia. Però voglio essere sincero e onesto fino in fondo. Credo si possa interpretare come si vuole: da un garage in provincia di Belluno a uno stallazzo in Gallura o ancora un deposito di catene per braccianti degli agrumeti di Sicilia.

La verità? Tutta la verità? Solo la verità? Ok, lo dico. Fa schifo!!! Posso quindi tranquillizzarvi. Magari presto, per farmi perdonare, incollo da qualche parte un Millet o un Dupré così giusto per migliorare l’ambiente e per farvi capire quale genere di pittura adoro. Quindi, per questa sera… godetevi la vostra cenetta e state tranquilli che il pericolo che vi resti sullo stomaco per aver visionato quest’opera prima non lo correte.

Ionnighitar Watercolor


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *