Facciamo outing

Manco da queste pagine da un sacco, bla, bla, bla… Va bene. Ho già detto a più riprese che spesso e malvolentieri resto vittima di una povertà di pensieri e parole che mi impedisce di sproloquiare dagli schermi. Pazienza. O per fortuna, dipende dai punti di vista. more “Facciamo outing”

Cento. Ottanta. Due.

Avrei dovuto capirlo: i numeri a volte nascondono messaggi, segnali, premonizioni. Vanno ascoltati. Invece ci si pensa sempre dopo, quando ormai il fegato è ridotto a una terrine de la maison e le unghie sono rosicchiate fino alla prima falange. more “Cento. Ottanta. Due.”

Facciamoci una cultura

Qualche volta bisogna farsi un po’ di violenza se si vuol togliere la ruggine dai neuroni. Pensare (cosa non sempre agevole), trovare qualche argomento (peggio che andar di notte) e mettersi a scrivere qualcosa che possa destare interesse o curiosità nella folla oceanica di lettori che frequentano queste pagine (più facile vincere al Superenalotto, credo). more “Facciamoci una cultura”

A Luino

Folle come passi il tempo. Un anno fa, abbondante, ho inserito in un post un “Raccontino” che non mi sembrava il caso di presentare a Luino, nel consesso dei malati di tastiera di cui mi sento ormai parte. more “A Luino”

Happy birthday

Oggi ho aperto il blog. Dopo un sacco di tempo, è vero.
Ogni tanto va controllato, ci sono aggiornamenti da fare, la polvere e le ragnatele da togliere, insomma tutte quelle operazioni che lo mantengono più o meno in efficienza e con un aspetto decoroso. more “Happy birthday”

L’eleganza: un optional

Chi segue o ha seguito il blog dagli albori sa di doversi aspettare che ogni tanto mi rimetta in pista, lancia in resta, a fustigare pubblicamente qualche pubblicità vista passare sugli schermi a interrompere spettacoli o intrattenimenti che, qualche volta, riescono anche a risultare piacevoli o interessanti. more “L’eleganza: un optional”

Trentuno – Una tappa fissa

E rieccoci, dunque, a risalire con la memoria alle piccole cose, in sé e per sé insignificanti, che hanno in un modo o nell’altro lasciato un tratto indelebile nei miei ricordi campagnoli. Sfruttando, come da annuncio precedente, le immagini antiche ricevute per immensa bontà d’animo dalla cugina Luisa. more “Trentuno – Una tappa fissa”